Raggio: Chiuso
Raggio:
km Imposta il Raggio di Ricerca
Cerca

Batteria servizi camper: tecnica e manutenzione

Batteria servizi camper: tecnica e manutenzione

Batteria servizi camper:
parliamo di tecnica e manutenzione

Una batteria servizi camper funzionale e in buono stato è sicuramente una delle cose più importanti da avere nel camper. Se la batteria ci abbandona l’esperienza di viaggio diventa veramente scomoda rischiando così di rovinare quell’uscita che magari stiamo aspettando da tempo.

Premessa doverosa: non sono un meccanico e nemmeno un tecnico specializzato, tutto quello che leggerete a seguire deve essere considerato come scritto da un appassionato autodidatta.

Quindi se rimaniamo senza corrente, o ci fermiamo in un’area di sosta o in un campeggio dove sia possibile collegarsi alla rete elettrica, oppure ci troveremo senza:

  • illuminazione (questo è ovvio);
  • acqua (la pompa è elettrica)
  • ventola per la stufa.

Per chi vuole farsi una cultura, su internet si trova di tutto, spiegazioni, schede tecniche, tutorial e varie correnti di pensiero su quale sia la via corretta da seguire e il comportamento giusto da tenere.
Tutte le volte che ho cercato però, ho trovato informazioni frammentarie, utili solo se collegate a fonti diverse, oppure dissertazioni complicate, difficili da comprendere per una persona poco esperta di meccanica ed elettronica.

Proverò quindi a fare un piccolo compendio di quello che, secondo me, è utile sapere per un camperista.

Cominciamo dai tipi di batterie servizi più comuni.

1. Batteria ad acido libero o sigillate
Sono le batterie più comuni, quelle che si trovano anche sugli scaffali dei supermercati.
Solitamente usate per l’avviamento del motore, forniscono un buono spunto iniziale ma non sono molto efficaci nella durata.
Costano poco e questo è sicuramente un vantaggio.
Sono più delicate delle altre, si scaricano più facilmente e richiedono attenzione e manutenzione.
Possono emettere esalazioni nocive, quindi se la batteria servizi si trova all’interno della cellula abitativa del camper, si rischia un pericolo per la salute.

2. Batteria AGM
Non utilizza acido libero e ottimizza la produzione di energia rispetto al primo tipo.
E’ sigillata e quindi non emette esalazioni nocive, si ricarica velocemente e ha un basso tasso di autoscarica (inferiore al 3% al mese), questo modello è quindi più adatto del precedente, per essere utilizzato come batteria servizi in un camper.
Ha una buona resistenza a urti e vibrazioni, anche questo non è male…
Tra gli svantaggi vanno considerati un ingombro maggiore e un prezzo superiore alle batterie ad acido.

3. Batteria al gel
Evoluzione della batteria AGM è un dispositivo impermeabile ed esente da manutenzione.
Ha una buona durata di vita e permette scariche profonde, quindi è particolarmente valida per gli apparati che necessitano di un utilizzo ciclico e ripetitivo.
Ha una buona resistenza ad urti e vibrazioni e non emette esalazioni di acido.
Come svantaggi richiede un carica batterie dedicato oppure un regolatore di carica, inoltre ha un prezzo più elevato rispetto alle batterie AGM.

4. Batteria al litio
E’ un’ottima batteria, particolarmente affidabile, gode di un peso e un volume ridotto.
Si ricarica velocemente e sopporta un alto numero di cicli di ricarica, inoltre l’autoscarica è molto lenta.
Più ecologica rispetto agli altri tipi di batteria, non necessita di manutenzione.
Come svantaggio è molto più costosa delle altre.

Dunque quale batteria servizi scegliere per il proprio camper?

Ovviamente sono scelte private che ogni camperista dovrebbe fare, facendo i conti con il tipo di utilizzo che si fa del mezzo e con la disponibilità economica che si intende investire in questo campo.

Personalmente ho scelto una Batteria AGM supportata da un pannello fotovoltaico, in modo di avere una buona e continua disponibilità energetica per la cellula abitativa del camper.

Un paio di consigli per garantire una buona vita alla batteria servizi.

  • Evitate di far scaricare completamente la batteria servizi.
    Questo comportamento rischia di danneggiare la batteria, quindi è meglio tenerla sempre sotto controllo.
    Se il mezzo rimane fermo per parecchio tempo, la batteria deve comunque essere periodicamente controllata ed eventualmente ricaricata.
    Una buona soluzione per ovviare a questo problema potrebbe essere collegarla ad un pannello solare, oppure montare un interruttore stacca batteria.
  • Prestate attenzione alla ricarica della batteria servizi
    Se sul camper non c’è il pannello solare oppure se il mezzo viene rimessato al coperto, una buona soluzione per proteggere la batteria può essere il collegamento alla rete elettrica.
    Il collegamento a tempo indeterminato potrebbe però creare problemi, anche seri, in caso si presenti un difetto del carica batterie o della batteria stessa.
    Ovviamente la batteria si ricarica anche quando il mezzo è in movimento, va però considerato che una ricarica totale richiede diverse ore, quindi se il viaggio è corto il tempo non è sufficiente e si rischia di rovinare l’uscita per la mancanza di energia elettrica.
    In questo caso all’arrivo e meglio approfittare di un’area di sosta per camper o di un campeggio e collegare il mezzo alla rete elettrica.

Prevenire è sempre meglio che curare

Controllare lo stato delle batterie è un’operazione da fare con cadenza più o meno regolare, cerchiamo di ricordarcelo la prossima volta che decideremo di verificare, per esempio, la pressione degli pneumatici o i livelli dei liquidi del motore.

Buon viaggio a tutti.

Commenti (4)

  1. Sono alla prima esperienza e ancora non ho superato la paura di terminare sia la corrente che l’acqua. Ia sensazione di non capire esattamente se tutto funziona a dovere mi porta a cercare continuamente fontanelle o prese di corrente. Grazie comunque per il tuo contributo. Buona strada

    1. Ciao Mario, una soluzione si trova quasi sempre…
      Diciamo che un pannello fotovoltaico alleggerirebbe la tensione nervosa relativamente alla batteria, per quanto riguarda l’acqua, io tengo in camper un innaffiatoio, all’occorrenza una fontanella lungo la strada si trova…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati